ACUSTICA: Valutazione IMPATTO acustico PREVISIONALE elaborazione sound plan


Nuovo

ACUSTICA: Valutazione IMPATTO acustico PREVISIONALE elaborazione sound plan

N. prodotto: R26212

Disponibile

Non ON-LINE 1.800,00 €
0,00 / unità
Prezzo più IVA più spedizione


Modalità di spedizione possibili: Ritiro del cliente, Trasmissione in maniera informatica

Legge regionale Emilia Romagna n.15/2001 e D.G.R. 673/2004.

Art. 10 Disposizioni in materia di impatto acustico
La documentazione di previsione di impatto acustico, redatta sulla base dei criteri fissati dalla Regione entro sessanta giorni dall'entrata in vigore della presente legge, è allegata, ai sensi del comma 4 dell'art. 8 della Legge n. 447 del 1995, alle domande per il rilascio:
a) di concessioni edilizie relative a nuovi impianti ed infrastrutture adibite ad attivita' produttive, sportive e ricreative ed a postazioni di servizi commerciali polifunzionali
b) di altri provvedimenti comunali di abilitazione all'utilizzazione degli immobili e delle infrastrutture di cui alla lett. a)
c) di qualunque altra licenza od autorizzazione finalizzata all'esercizio di attivita' produttive.
I criteri di cui al comma 3 prevedono modalita' semplificate per la documentazione di previsione di impatto acustico relativamente alle attivita' produttive che non utilizzano macchinari o impianti rumorosi ovvero che non inducono significativi aumenti di flussi di traffico.
Per la trasformazione e l'ampliamento delle imprese dotate di un sistema di gestione ambientale EMAS o ISO 14000 la documentazione di cui al comma 3 e' quella prevista dal proprio sistema di gestione ambientale qualora questa contenga gli elementi previsti nei criteri fissati dalla Regione.
Qualora in luogo della domanda di rilascio dei provvedimenti di cui al comma 3 sia prevista la denuncia di inizio di attivita', od altro atto equivalente, la documentazione prescritta deve essere tenuta dal titolare dell'attivita' e deve essere presentata a richiesta dell'autorita' competente al controllo.
La documentazione di impatto acustico prescritta ai sensi dei commi precedenti, qualora i livelli di rumore previsti superino i valori limite di immissione ed emissione definiti dal DPCM 14 novembre 1997, ai sensi dell'art. 3, comma 1, lett. a) della Legge n. 447 del 1995, deve contenere l'indicazione delle misure previste per ridurre o eliminare le emissioni sonore causate dall'attivita' o dagli impianti.

Il CLIENTE si impegna a fornire le planimetrie necessarie e tutta la documentazione pregressa, garantendo la possibilità di accesso ai luoghi e la disponibilità di referenti e preposti per eventuali informazioni tecniche.

ESCLUSIONI: 
- ipotesi progettuali di intervento di MITIGAZIONE e CONTENIMENTO acustico 

DETTAGLIO DEL SERVIZIO
L’attività prevista in oggetto riassume i seguenti servizi:

- redazione di una relazione tecnica conclusiva contenente la valutazione previsionale in materia di rumore previsto, redatta e controfirmata da Tecnico Competente abilitato in acustica ai sensi della Legge 447/1995.

PRESENTAZIONE DEI RISULTATI 

I risultati dei rilevamenti devono essere trascritti in un rapporto che contenga almeno i seguenti dati: 
a) data, luogo, ora del rilevamento e descrizione delle condizioni meteorologiche, velocita' e direzione del vento 
b) tempo di riferimento, di osservazione e di misura 
c) catena di misura completa, precisando la strumentazione impiegata e relativo grado di precisione e del certificato di verifica della taratura 
d) i livelli di rumore rilevati 
e) classe di destinazione d'uso alla quale appartiene il luogo di misura 
l) le conclusioni 
m) modello, tipo, dinamica e risposta in frequenza nel caso di utilizzo di un sistema di registrazione o riproduzione 
n) elenco nominativo degli osservatori che hanno presenziato alla misurazione 
o) identificativo e firma leggibile del tecnico competente che ha eseguito le misure.

I dati acquisiti attraverso il fonometro vengono elaborati e stampati mediante il software di gestione ed analisi dati Noise & Vibration Works per analizzatori Larson-Davis, in ambiente Windows. La successiva stesura della documentazione si avvale del software per il calcolo degli scenari acustici “SOUND PLAN”. 
IL SOFTWARE SOUNDPLAN È UN SOFTWARE CHE LAVORA IN WINDOWS 95/98/2000/NT/XP   PER IL CALCOLO E LA PREVISIONE DELLA PROPAGAZIONE NELL’AMBIENTE DEL RUMORE DERIVATO DA TRAFFICO VEICOLARE, FERROVIARIO, AEROPORTUALE, DA INSEDIAMENTI INDUSTRIALI (SORGENTI ESTERNE ED INTERNE), PER IL CALCOLO DI BARRIERE ACUSTICHE E DELLE CONCENTRAZIONI DEGLI ELEMENTI INQUINANTI DELL’ARIA. 
PERMETTE LA MODELLIZZAZIONE ACUSTICA IN ACCORDO CON DECINE DI STANDARDS NAZIONALI DELIBERATI PER IL CALCOLO DELLE SORGENTI DI RUMORE E, BASANDOSI SUL METODO DEL RAY TRACING, È IN GRADO DI DEFINIRE LA PROPAGAZIONE DEL RUMORE SIA SU GRANDI AREE, FORNENDONE LA MAPPATURA, SIA PER SINGOLI PUNTI FORNENDO I LIVELLI GLOBALI E LA LORO SCOMPOSIZIONE DIREZIONALE. TRA I GLI STANDARD FORNITI VI SONO TUTTI QUELLI CHE FANNO RIFERIMENTO ANCHE ALLE NORME EUROPEE.

•    IMPLEMENTA TUTTI GLI STANDARD NORMATIVI RICHIESTI DALLA DIRETTIVA EUROPEA 2002/49/CE E RECEPITI CON IL D.LGS 19 AGOSTO 2005 N°194  I CUI USI PIÙ DIFFUSI SONO:
•    VALUTAZIONI D’IMPATTO ACUSTICO AMBIENTALE 
•    CARATTERIZZAZIONE ACUSTICA DELLE AREE URBANE ED EXTRAURBANE. 
•    VALUTAZIONI D’IMPATTO ACUSTICO DELLE INFRASTRUTTURE DEI TRASPORTI (STRADE, AUTOSTRADE, LINEE FERROVIARIE, LINEE ALTA VELOCITÀ, ECC.) 
•    PROGETTAZIONE DI NUOVI INSEDIAMENTI E PREVISIONI DI BONIFICA. 
•    EMISSIONE DEI SITI INDUSTRIALI PER LA VALUTAZIONE SECONDO IL D.P.C.M. 14 NOVEMBRE 1997 (ZONIZZAZIONE ACUSTICA DEI COMUNI), UTILIZZANDO DATI SPERIMENTALI E PREVISIONALI. 
•    PIANI DI RISANAMENTO ACUSTICO.

Cerca questa categoria: Impatto acustico